Come usare l’acqua di riso per la bellezza del viso e dei capelli


Hai mai pensato di conservare l’acqua di cottura o di ammollo del riso? Oggi scoprirai perché ti conviene farlo…

L’acqua di riso, sia quella che si ottiene dalla cottura del riso che quella di ammollo, è un prodotto fenomenale per la bellezza della donna, che si ottiene facilmente a casa. È ricca di antiossidanti, minerali e vitamina E. Ha proprietà antinfiammatorie, assorbenti e lenitive grazie alle quali permette di minimizzare i pori e migliorare l’aspetto e il colorito della pelle. Inoltre l’acqua di riso contiene l’inositolo, una sostanza che migliora elasticità dei capelli e ripara i capelli danneggiati. Per questo l’acqua di riso è, fin dai tempi antichi, il segreto di bellezza delle donne asiatiche che la utilizzano quotidianamente per abbellire i capelli, il viso e la pelle. Se vuoi seguire il loro esempio, ora ti svelo come utilizzare questa “fantastica pozione”.

 

acqua di riso

 

Come preparare l’acqua di riso per la bellezza del viso e dei capelli

Ci sono 3 metodi:

Metodo 1: acqua del riso bollito

Dopo aver cotto normalmente il riso (metti abbondante acqua), filtra l’acqua di cottura e lascia raffreddare. Questa acqua è ricca di nutrienti benefici per la tua pelle e i tuoi capelli. Puoi usarla direttamente sul viso o conservarla in frigo per utilizzarla successivamente.

Metodo 2 – rapido senza bollitura

Se talvolta non hai tempo di realizzare l’acqua di riso bollita, ti suggerisco di usare l’acqua di ammollo del riso che è comunque ricca di nutrienti particolarmente benefici per la pelle e i capelli. Segui queste semplici istruzioni per la sua preparazione:

  • Sciacqua il riso sotto l’acqua corrente per rimuovere eventuali impurità.
  • Poni il riso in una ciotola e ricoprilo di acqua. Lascia in ammollo per 30 minuti, mescolando ogni tanto l’acqua con un cucchiaio in modo che le vitamine e i minerali possano penetrare nell’acqua.
  • Quando l’acqua limpida comincia a diventare di un colore bianco opaco, filtrala. La tua acqua nutritiva è pronta all’uso!

Metodo 3: acqua di riso fermentata

Prepara l’acqua di riso seguendo il metodo 2. Lascia 1-2 giorni l’acqua di riso a temperatura ambiente in un contenitore ermetico (meglio se di vetro) fino a quando comincerà ad assumere un colore bianco opaco, sintomo di acidità e fermentazione. Trascorsi i 2 giorni a temperatura ambiente, l’acqua è pronta per l’uso o può essere conservata in frigo (anche per bloccare la fermentazione) per essere usata in un secondo momento.

Se ti stai chiedendo quale dei 3 metodi utilizzare, sappi che l’acqua di riso fermentata ha un effetto benefico maggiore dell’acqua non fermentata, specialmente sui capelli. La fermentazione, infatti, abbassa il pH del liquido che tenderà ad avvicinarsi maggiormente al pH naturale dei nostri capelli e rilascia una sostanza chimica chiamata pitera che promuove la rigenerazione delle cellule. Per questo il processo fermentativo contribuisce a ristabilire l’equilibrio del pH dei capelli, nutrire i follicoli e migliorare lo stato generale della chioma.

Nota: l’acqua di riso fermentata risulta più concentrata delle altre ottenute con il metodo 1 e 2 quindi può essere opportuno diluirla con un po’ di acqua calda normale al momento dell’uso.

 

acqua di riso per la bellezza di viso e capelli

 

 

Come usare l’acqua di riso per la bellezza del viso

Dopo aver preparato l’acqua di riso (secondo il metodo che preferisci9, intingi un batuffolo di cotone nell’acqua e passalo delicatamente su tutto il viso. Lascia agire per c.a. 20 minuti e risciacqua con acqua tiepida.

acqua di riso bellezza viso

 

Applica la tua normale crema idratante. Ti consiglio di fare questo trattamento la sera prima di andare a letto, 2 volte a settimana (in base alla tipologia di pelle).
Se vuoi evitare l’effetto maschera puoi semplicemente sciacquare il viso con l’acqua di riso senza lasciarla in posa. Puoi eseguire un risciacquo anche ogni sera.Vedrai la tua pelle diventare pian piano più compatta, asciutta, rivitalizzata e luminosa.

 

trattamento con acqua di riso sul viso

Puoi conservare l’acqua rimasta in un contenitore ermetico (meglio se di vetro) e conservarla in frigorifero. All’occorrenza, intingi un batuffolo di cotone nell’acqua di riso (mescola prima l’acqua con un cucchiaino) e passalo su tutto il viso. E’ anche piacevole la sensazione dell’acqua fresca sulla pelle. Lascia in posa c.a. 20 mine risciacqua con acqua tiepida.
Nota: l’acqua si conserva in frigo per massimo 3 o 4 giorni.

 

Questa preziosa acqua può essere usata anche per la bellezza dei capelli. Grazie alle proteine in essa contenuta, renderà i tuoi capelli più lucidi, morbidi e sani.

 

Come usare l’acqua di riso per la bellezza dei capelli

Dopo lo shampoo, versa sui capelli l’acqua di riso diluita con un po’ di acqua. Massaggia delicatamente il cuoio capelluto con le dita per 5 minuti (o, in alternativa, avvolgi i capelli con della pellicola trasparente e lascia in posa per 10 minuti). Risciacqua i capelli accuratamente con l’acqua e procedi alla normale messa in piega. Puoi eseguire questo trattamento 2 o 3 volte a settimana. Per lasciare un gradevole profumo sui capelli puoi aggiungere all’acqua di riso alcune gocce di olio essenziale come lavanda e rosmarino. Ricordati sempre di shakerare l’acqua prima di usarla.

 

acqua di riso per capelli

 

Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un like sulla mia pagina facebook, ne sarò contentissima!

 


Informazioni su Maika Messalli

Ciao, sono Maika Messalli. Sono napoletana ma vivo a Roma. Lavoro di giorno in una azienda cosmetica, nel settore marketing, e di notte mi dedico alla mia grande passione: i dolci. Approfondisci chi sono su http://www.dolcequantobasta.it/un-po-di-me/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *