Muffin al tamarindo


L’idea di usare il tamarindo in qualche preparazione culinaria è nata quando mio marito ha ricevuto in dono questo frutto da un collega del Sudan. Prima di allora non aveva mai destato la mia curiosità 🙂 Dato che il collega decantava tanto le proprietà di questo frutto, ho cominciato a documentarmi e ho deciso, poi, di sperimentare il tamarindo nei miei dolcetti.

Il tamarindo è un frutto originario dell’Africa tropicale; ha un guscio croccante color legno al cui interno troviamo una polpa marrone, dolciastra e appiccicosa, e i semi.

 

tamarindo polpa

Per questo è denominato anche “dattero dell’India”.

La sua polpa è utilizzata per preparare bevande, salse e marmellate.

 

COME USARE IL TAMARINDO IN CUCINA
Ricavare la polpa dal frutto non è facile, o meglio, richiede un pò di pazienza. Una volta rotto il guscio devi raschiare la polpa aiutandoti con un coltello, eliminando il seme (mio marito mi ha aiutato com i primi 10 gusci, poi ha abbandonato l’impresa!:-)).
La polpa al naturale ha un sapore dolciastro, ma se la metti in infusione in acqua calda o la frulli con un liquido, darà al composto che si ottiene un sapore acidulo. Io ho utilizzato l’acqua di infusione per cuocere le carote, insieme a  qualche foglia di alloro e ho ottenuto un ottimo risultato!.

 

DOVE TROVARE IL TAMARINDO
Il tamarindo è facilmente reperibile nei negozi di prodotti alimentari bio e naturali o nei grandi supermercati nel reparto della frutta tropicale.

 

I muffin al tamarindo hanno un sapore particolare, difficile da descrivere. Devi provarli per curiosità!!

A mio marito sono piaciuti tanto 🙂

 

muffin al tamarindo dolce quanto basta

 

Ingredienti

  • 200 ml di latte
  • 120 g di zucchero
  • 140 g di farina di farro
  • 100 g di farina 00
  • 50 ml di olio
  • 18 g di polpa di tamarindo
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino raso di anice stellato
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro (o altro lievito in polvere)

 

 

Procedimento – Come preparare i muffin al tamarindo

Frulla la polpa di tamarindo insieme al latte caldo. Aggiungi a questo liquido il cucchiaino di aceto di mele.
In una terrina metti gli ingredienti secchi (le 2 farine, il cacao amaro, il bicarbonato, l’anice stellato e il cremor tartaro).

Versa il latte al tamarindo negli ingredienti secchi e frulla con un frullatore elettrico. Incorpora l’olio.

Versa il composto nei pirottini da muffin e cuoci in forno.

 

muffin al tamarindo dolce quanto basta

timer cucinaCottura: in forno ventilato preriscaldato a 180° per 20 min.

 

muffin al tamarindo dolce quanto basta

 

Lascia raffreddare i muffin al tamarindo, cospargi di zucchero a velo e provali subito!!

 

Se ti è piaciuta la ricetta, lasciami un like sulla mia pagina facebook, ne sarò contentissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *